Web per professione

Internet in Italia più veloce del 67,7% nel 2017

Internet in Italia più veloce del 67,7% nel 2017

Pubblicato: Mercoledì 25 Ottobre 2017

Fonte: http://pro.hwupgrade.it

Uno studio SosTariffe conferma il buon aumento della velocità media delle connessioni italiane


Buone notizie sul fronte connessioni internet in Italia, e a darle è SosTariffe. Il portale ha annunciato i risultati dell'ultimo studio effettuto analizzando gli speed test condotti nel sito e misurandone la variazione annua. Crescono le connessioni in fibra ottica e la velocità media di download, che è in aumento del 67,75%, passando da una media di 9,5 Mbps del 2016 ad una media di 15,9 Mbps nel 2017. Le due misure sono legate, visto che l'aumento di velocità in download è certamente frutto dell'aumento delle connessioni in fibra (126%).

È certamente inatteso il vantaggio delle province del sud su quelle del nord. Stando ai dati rilasciati da SosTariffe nella classifica delle 10 province italiane più veloci compaiono Crotone, Ragusa e Vibo Valentia, che vantano velocità di rispettivamente 40,12; 29,72 e 28,74 Mbps. Ragusa è l'area in cui si è registrato l'aumento superiore: la provincia siciliana è passata infatti da 8,21 Mbps di velocità di connessione media nel 2016, a 29,7 Mbps di quest'anno. Ci sono aumenti superiori al 200% anche a Vibo Valentia e Barletta-Andria-Trani.

Escludendo Milano (24,34 Mbps), la prima città del nord in classifica è Pavia, con una variazione positiva di velocità da 7,8 a 23,1 Mbps. Al centro i risultati migliori sono quelli della provincia di Perugia, passata da 6,19 a 18,47 Mbps. Per quanto riguarda le grandi province (quelle con popolazione maggiore), al nord si registrano le velocità superiori. Milano viene seguita da Bologna (21,3 Mbps) e Torino (19,5 Mbps). In tutte le grandi province la velocità media di connessione è superiore a 15 Mbps, un valore quindi paragonabile a quella che è la media nazionale.

Cresce anche la fibra, e le province in cui il tasso di aumento è superiore sono Bari, Cagliari, Napoli e Firenze (dal 160% fino al 198%). A Milano, Torino e Bologna la crescita è piuttosto contenuta (+70% circa), anche perché l'infrastruttura era già ampiamente consolidata l'anno scorso. In definitiva, Roma, Napoli, Milano e Torino sono le quattro province italiane dove si concentrano il maggior numero di utenti che hanno dichiarato di avere una connessione in fibra. Dati, quelli di SosTariffe, che si allineano con quelli rilasciati da AGCOM.

L'Autorità ha rivelato infatti che in Italia c'è stata una crescita di 880 mila unità per quanto riguarda le linee in banda larga, ai danni principalmente delle connessioni xDSL.